Cultura, Società

Morto un Giannino, se ne fa un altro

Davide Lovat
Davide Lovat
Politologo e docente Davide Lovat è nato a Feltre il 19 Dicembre 1971, ma da sempre vive a Creazzo vicino a Vicenza. Dopo la maturità scolastica conseguita nel 1990 e l’adempimento dell’obbligo militare di leva di un anno tra l’agosto del 1991 e del 1992 ha cominciato a lavorare e tra il 1993 e la fine del 2009 è stato prima agente immobiliare e poi imprenditore nel settore dell’intermediazione immobiliare. In questo periodo, a partire dal 1999 ha affiancato l’attività lavorativa allo studio e ha conseguito due lauree: la prima è la Laurea Magistrale in Scienze Politiche a indirizzo storico-politico, conseguita a pieni voti presso l’Università di Padova; la seconda è la Laurea in Scienze Religiose presso la Facoltà Teologica del Nord Est. Tra il 2010 e il 2017 è stato insegnante di liceo, dapprima al Liceo Brocchi di Bassano del Grappa e poi per 5 anni al Liceo Quadri di Vicenza. E’ autore di diversi saggi a contenuto teologico, filosofico, storico e politico, ha promosso e diretto la testata Veneto Vogue, tiene corsi e conferenze sul tema dell’autodeterminazione dei popoli, sulla storia e identità culturale e spirituale del popolo dei Veneti, sull’Unione Europea. Dal 2019 promuove lo sviluppo della testata PAGINE VENETE.
29 luglio 2019 | 3 Minuti di lettura
Oscar Giannino, noto e bravo giornalista, è stato licenziato da Radio24 dopo molti anni di collaborazione. Io ascolto sempre Radio24 in auto e sono uno che guida molto, perciò Alino Milan, Sebastiano Barisoni, Oscar Giannino, Simone Spetia, Giuseppe Cruciani e tutti gli altri sono per me da anni voci abituali. Alterno Radio24 quando c'è un momento noioso con poche altre emittenti: RadioUno, Radio3, Radio Radicale e Radio Maria (gli estremi!), cioè le poche radio che puntano sempre sulla qualità, a prescindere dalla linea editoriale....
 
Oscar Giannino è un corifeo dei valori massonici e pubblicamente vicino alla Massoneria - se sia iniziato è un dettaglio, benché tutto lo faccia dedurre - e dunque: mondialista, favorevole all'evoluzione dell'UE in Stati Uniti d'Europa, sprezzantemente anticattolico con tutte le ovvie conseguenze troppo lunghe da elencare, sincretista, "liberal/libertino" più che "liberale in senso classico" e quindi favorevole a fecondazione eterologa, eutanasia, aborto, unioni gay parificate al matrimonio, clonazione, nemico giurato di Putin e di ogni suo emulo, fossero anche i "sovranisti alla pizzaiola de noantri" come i leccaculo di Salvini....
Non mi piace nemmeno come "piemontese falso e cortese", come da proverbio popolare, quando sembra vicino alla lotta per l'autodeterminazione dei catalani e alla richiesta di autonomia dei veneti perché, sapendo la sua mira europeista in chiave mondialista, so che egli mira esclusivamente all'indebolimento degli Stati Membri dell'UE in vista del suo obiettivo.
 
So che molti miei amici veneti indipendentisti, quelli dell'area liberale, lo adorano e addirittura ne sposavano l'iniziativa politica abortita di "Fare per fermare il declino". Beh, si può restare amici anche se su alcune cose la si vede in maniera diametralmente opposta. Io sono veneto di San Marco, dunque cattolico laico ma radicalmente cristiano, nemico della Massoneria fino al sacrificio della vita. Oscar Giannino non è un mio nemico, è IL mio nemico; assieme a Draghi, Monti, Renzi, e all'elenco intero di affiliati alla chiesa del GADU (Grande Architetto Dell'Universo = Lucifero) che comandano in Occidente.
 
Giannino avrà rotto le scatole a uno di loro più potente di lui, Radio24 è strumento di propaganda dei valori massonici sopra elencati e quindi per me poco cambia: al suo posto metteranno un surrogato, magari meno intelligente di lui.
Resta il fatto che la Repubblica Veneta perse l'indipendenza per colpa della Rivoluzione Francese orchestrata e animata dalla Massoneria, è occupata dall'Italia creata ieri e guidata oggi dalla Massoneria; io che mi batto per il ripristino della Repubblica Veneta indipendente non posso dispiacermi per il fatto che a un mio nemico giurato sia stato tolto il pulpito da cui diffondere, quotidianamente, i valori che io combatto con tutte le mie povere e limitate forze....

Vuoi rimanere aggiornato sugli eventi e le pubblicazioni?

Iscriviti alla nostra newsletter. Non ti invieremo spam, promesso!