Dopo i primi due anni di inutili trattative durante i quali ci siamo sentiti dire che la nostra richiesta era inaccettabile.

Ma sopratutto dopo un anno segnato dalla pandemia e dai danni collaterali che ha provocato, un anno che ha dimostrato quanto avremmo bisogno di slegarci da Roma per garantire un buon funzionamento del sistema sanitario e aiuti alle imprese.

Dopo tutto questo, ecco la risposta: L’AUTONOMIA VERRÀ DATA A ROMA. Più soldi e più libertà gestionale.

Oltre al danno la beffa. Resteremo a guardare?