Questa rubrica sarà dedicata ai fatti e alle idee della politica vista nell’ottica della Repubblica Veneta, considerata come entità nazionale attualmente non indipendente, in passato indipendente, in futuro indipendente. Pertanto ciò che la riguarda è sia la dimensione locale, sia quella dello Stato che ci governa nella misura in cui ci riguarda, sia la dimensione europea e infine quella mondiale.

Verrà dato spazio ai contributi di tutti i gruppi riconosciuti come operativi sul fronte elettorale, nonché al contributo degli abbonati di prima fascia e alle persone che interpelleremo direttamente.

Lo scopo è quello di dar vita a un forum permanente, costruttivo, qualificato, utile a diffondere idee, produrre iniziative da condividere, far incontrare e conoscere le persone, per leggere il mondo circostante in chiave politica nell’ottica propriamente e consapevolmente veneta.

Un progetto ambizioso che riuscirà nella misura in cui troverà riscontro e partecipazione. Senza elaborazione del pensiero e produzione di idee, infatti, non c’è niente da dire di serio che si possa esibire come proposta politica e si finisce nel velleitarismo istrionico caricaturale, o addirittura patetico, che sino ad ora e anche di recente ha relegato il nostro movimento alla marginalità e all’irrilevanza dal punto di vista elettorale. Pagine Venete offre mezzi e spazi, agli attivisti il compito di servirsene fruttuosamente.